Old 06-22-2011, 02:20 PM   #1
andras
Human being with feelings
 
Join Date: Feb 2008
Posts: 104
Default Come eliminare un rumore transiente da una registrazione

Ciao a tutti,
ho la registrazione di un concerto fatta con uno zoom h3. Volevo tentare di eliminare un rumore improvviso (una porta che viene aperta). Chiedo quale pu˛ essere la soluzione migliore: ho fatto dei tentativi con l'equalizzatore ma, trattandosi di un rumore (che copre una banda di frequenze ampia) non sono riuscito a farlo funzionare neanche usando le automazioni (ho provato con il bypass per attivarlo solo nell'attimo necessario). Il compressore, invece, sortisce un effetto molto limitato in quanto attenua leggermente il rumore, ma non sufficientemente.
Esistono altre possibilitÓ? Oppure una spiegazione su come utilizzare bene questi strumenti per ottenere l'effetto desiderato?

Grazie in anticipo.
andras is offline   Reply With Quote
Old 06-22-2011, 02:34 PM   #2
metal_priest
Human being with feelings
 
metal_priest's Avatar
 
Join Date: May 2011
Location: Padova
Posts: 1,410
Default

Ŕ praticamente impossibile isolare un suono da un file, l'unica cosa che puoi fare Ŕ fare un analisi di spettro e vedere quali frequenze quel rumore va a intaccare e sacrificarle dall'insieme confrontando le fondamentali presenti prima e dopo con il momento in particolare e vedere di limare un po' quelle "che non c'entrano".
Ŕ un lavoraccio e il risultato non sarÓ sicuramente soddisfacente, sicuro che valga la pena? ci son registrazioni professionali degli anni passati che han di tutto sotto, da colpi di tosse a porte che sbattono
metal_priest is offline   Reply With Quote
Old 06-23-2011, 12:24 AM   #3
andras
Human being with feelings
 
Join Date: Feb 2008
Posts: 104
Default

Pi¨ che altro mi interessava sapere se potevano esistere delle possibilitÓ oppure, come dici tu, pi¨ ditanto non si pu˛ operare.
Vedo di sistemare solo con il compressore che, almeno, attenuava un po'.
Per eseguire l'analisi di spettro cosa si pu˛ utilizzare?
andras is offline   Reply With Quote
Old 06-23-2011, 03:06 AM   #4
phonofranz
Human being with feelings
 
phonofranz's Avatar
 
Join Date: Jan 2008
Location: Padova, Italy
Posts: 461
Default

Suggerisco un alternativa: esistono parti dell'arrangiamento uguali a quella intaccata dal rumore ? Se sý, Ŕ probabilmente pi¨ semplice ed efficace sostituire un paio di quarti di battuta (copia e incolla + un paio di attenti crossfades) che non cercare di ripulirla con filtri di qualsiasi sorta.
__________________
Franz[.]Suono - Studio di Registrazione
http://www.franzsuono.com https://www.facebook.com/franzpuntosuono
phonofranz is offline   Reply With Quote
Old 06-23-2011, 03:34 AM   #5
Mauri Il Vecchietto
Human being with feelings
 
Mauri Il Vecchietto's Avatar
 
Join Date: Apr 2011
Location: Colline Modenesi
Posts: 182
Default

Ciao.
se il rumore Ŕ da solo si pu˛ provare con audacity...
oltre a essere open source e corredato di una serie di plugin pazzesca,
Ŕ un programma favoloso anche per il post edit.
la funzione interessante Ŕ la riduzione non distruttiva del rumore
basta campionare una porzione di suono con SOLO il rumore, darlo in training al programma, e quello automaticamente rimuove SOLO quella frequenza da tutta la traccia, e se non si esagera con i settaggi, nulla del segnale originale viene toccato.
questo per˛ presuppone che oltre al rumore della porta,non ci siano strumenti
altrimenti puoi togliere anche quelli.
tentar non cuoce
__________________
Io sono solo un povero cadetto di Guascogna,per˛ non la sopporto la gente che non sogna.
Mauri Il Vecchietto is offline   Reply With Quote
Old 06-23-2011, 09:58 AM   #6
metal_priest
Human being with feelings
 
metal_priest's Avatar
 
Join Date: May 2011
Location: Padova
Posts: 1,410
Default

si ma mi par di capire che il rumore Ŕ una porta che sbatte...ora, o fatalitÓ in un momento di silenzio Ŕ sbattuta una porta e quindi pu˛ prendere da li il rumore e poi usare audacity per toglierlo (davvero valido tra l'altro, ma audition della adobe ne ha uno che batte tutti secondo me), oppure la vedo dura usare la rimozione di rumore in questo caso.

Quote:
basta campionare una porzione di suono con SOLO il rumore, darlo in training al programma, e quello automaticamente rimuove SOLO quella frequenza da tutta la traccia, e se non si esagera con i settaggi, nulla del segnale originale viene toccato.
non Ŕ del tutto vero, toglie le frequenze che corrispondono al rumore..ma se il rumore ha molte frequenze comuni a algtri strumenti (penso a un rumore bianco, o peggio ancora un suono non voluto in medie frequenze), toglie quelle frequenze ovunque..alla fine Ŕ quasi un filtro notch multibanda.

piuttosto la soluzione di phonofranz, ma anche qui..se Ŕ un live la vedo dura fare un lavoretto fatto bene..della serie "xe peso el tac˛n del buso" (detto veneto "Ŕ peggio il rattoppo del buco").


Per l'analizzatore di spettro audacity ne ha uno ottimo, il pi¨ semplice e immediato da usare che abbia visto in giro. Senn˛ c'Ŕ lo Spectro della Stillwell, un plug in per reaper

http://www.stillwellaudio.com/?page_id=32

Sostanzialmente il lavoro da fare con lo spettro sarebbe lo stesso che fa in automatico il riduttore di rumore, col vantaggio che il riduttore usa un range di frequenze selezionate dal rumore stesso (dove si riesce a isolarlo, per esempio in mezzo al silenzio) e poi va a togliere dove tutte le frequenze che lo compongono. Con l'analizzatore invece fai un confronto di frequenze tra prima e dopo del rumore e cerchi di capire quali vengono enfatizzate dal rumore, per andarle a limare.
metal_priest is offline   Reply With Quote
Old 06-24-2011, 01:05 AM   #7
phonofranz
Human being with feelings
 
phonofranz's Avatar
 
Join Date: Jan 2008
Location: Padova, Italy
Posts: 461
Default

Quote:
Originally Posted by metal_priest View Post
(penso a un rumore bianco, o peggio ancora un suono non voluto in medie frequenze), toglie quelle frequenze ovunque.
giÓ: un rumore di natura "meccanica" come una porta sbattuta ha natura impulsiva, Ŕ molto complesso armonicamente ed Ŕ distribuito su una porzione di spettro piuttosto ampia... quel tipo di filtro FFT Ŕ tutt'altro che privo di conseguenze in queste situazioni. E' presente anche in Reaper: si chiama Reafir e va usato in modalitÓ "subtract". Alla peggio puoi sempre applicarlo solo agli istanti che ti interessano, o automatizzando, o applicandolo ad un item piuttosto che a tutta la traccia (proprietÓ dell'oggetto > take FX)

Quote:
Originally Posted by metal_priest View Post
piuttosto la soluzione di phonofranz, ma anche qui..se Ŕ un live la vedo dura fare un lavoretto fatto bene..della serie "xe peso el tac˛n del buso" (detto veneto "Ŕ peggio il rattoppo del buco").
dipende tutto dal materiale che ha a disposizione naturalmente... la ricorsivitÓ dei riffs, la costanza dinamica...ecc ecc Ti viene in soccorso la facilitÓ con cui in Reaper correggi crossfades, allunghi o accorci, scali pitch.

PS: di dove sei Metal Priest ? non Ŕ che ci conosciamo ?
__________________
Franz[.]Suono - Studio di Registrazione
http://www.franzsuono.com https://www.facebook.com/franzpuntosuono
phonofranz is offline   Reply With Quote
Old 06-24-2011, 01:21 AM   #8
andras
Human being with feelings
 
Join Date: Feb 2008
Posts: 104
Default

Direi che ora ho un po' di materiale su cui lavorare.
La registrazione Ŕ un concerto organo e voce solista, per cui presumo che sostituire la porzione non sia fattibile.
Provo automatizzando Reafir.....altrimenti mi accontenter˛ di attenuarlo un po'.

Grazie

Ciao
andras is offline   Reply With Quote
Old 06-24-2011, 05:59 AM   #9
metal_priest
Human being with feelings
 
metal_priest's Avatar
 
Join Date: May 2011
Location: Padova
Posts: 1,410
Default

Quote:
Originally Posted by phonofranz View Post
giÓ: un rumore di natura "meccanica" come una porta sbattuta ha natura impulsiva, Ŕ molto complesso armonicamente ed Ŕ distribuito su una porzione di spettro piuttosto ampia... quel tipo di filtro FFT Ŕ tutt'altro che privo di conseguenze in queste situazioni. E' presente anche in Reaper: si chiama Reafir e va usato in modalitÓ "subtract". Alla peggio puoi sempre applicarlo solo agli istanti che ti interessano, o automatizzando, o applicandolo ad un item piuttosto che a tutta la traccia (proprietÓ dell'oggetto > take FX)



dipende tutto dal materiale che ha a disposizione naturalmente... la ricorsivitÓ dei riffs, la costanza dinamica...ecc ecc Ti viene in soccorso la facilitÓ con cui in Reaper correggi crossfades, allunghi o accorci, scali pitch.

PS: di dove sei Metal Priest ? non Ŕ che ci conosciamo ?
ah cacchio, ho letto ora che sei di padova!
Io sto in zona sacro cuore/altichiero, ti mando un pm va lÓ che magari ci conosciamo sul serio
metal_priest is offline   Reply With Quote
Reply

Thread Tools
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off

Forum Jump


All times are GMT -7. The time now is 09:27 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions Inc.